SEZIONI NOTIZIE

Pordenone Calcio, PN Neroverde 2020: "Un mezzo traguardo"

di Redazione TuttoPordenone
Vedi letture
Foto

Puntuale come sempre dopo ogni battaglia dei Ramarri il commento del fan club PN Neroverde 2020:

"Col pareggio ottenuto tra le mura nemiche del Rocco il Pordenone raggiunge matematicamente i playoff per la promozione in A e quasi matematicamente l'accesso diretto alle semifinali, dove due pareggi basterebbero per giungere in finale.

Come avevamo previsto, l'avversario più temibile degli avversari si é rivelato essere il sig. Pezzuto Ivano della sezione AIA di Lecce che, come a Frosinone, si inventa un calcio di rigore illegale nei 207 Paesi del mondo. In definitiva il sig. Pezzuto Ivano ci é costato 4 punti e che ci avrebbero proiettato al secondo posto.

I Neroverdi continuano nella striscia prestazionale dell'ultimo mese, con un primo tempo a ritmi buoni e giocato con l'obiettivo di segnare per portare a casa il risultato e un secondo tempo agonico, con meno mordente. Tutto sommato, però, questa volta non sono stati corsi eccessivi pericoli.

Il Komandante ripropone Di Gregorio tra i pali, in difesa la coppia Bassoli-Barison e in fascia Almici-Gasbarro. La difesa si comporta bene e nulla può di fronte all'inventiva di Pezzuto che apparentemente avrebbe fischiato lo spogliarello di Hertaux a gioco fermo (complimenti doppi, noi pensavamo avesse fischiato lo sfondamento ai danni di Burrai). A centrocampo Burrai torna a dirigere lo operazioni, affiancato da Pobega e da Misuraca. Ottima ancora la proba di Pobega, giovane di assoluto valore che si farà valere anche in serie, grazie ai suoi inserimenti, alla sua corsa e alla sua fisicità. Gavazzi dietro le punte appare non ancora al meglio, seppur autore di alcune buone giocate. In avanti Bocalon gioca da riferimento per Ciurria.

Il Pordenone gioca a viso aperto con un Pobega sopra le righe e un Ciurria che sfiora il gol su un cross dopo un recupero prodigioso del biondo triestino; ci riprova poco il Fante dopo con un tiro da fuori dopo aver recuperato un pallone sui trenta metri. L'ago della bilancia pende a nostro favore quando Aya stende il Golden Mulo Pobega appena dentro l'area. Burrai su rigore bissa la rete segnata l'anno scorso contro la Triestina nella stessa porta. Dura poco il terzo posto temporaneo a causa di un altro grossolano errore del sig. Pezzuto Ivano da Lecce che consente ai campani di pareggiare con Di Tacchio su rigore. La Salernitana sfiora il vantaggio con Giannetti di testa.

Il secondo tempo é piuttosto noioso, ma il gioco é saldamente in mano al Cavalluccio, mentre i Ramarri tentano di colpire in contropiede, ma con scarsi risultati. La Salernitana si rende pericolosa con un tiro di Capezzi dalla distanza deviato dai difensori neroverdi, ma neutralizzato da Di Gregorio. Di nuovo Giannetti prova la conclusione ravvicinata, contratto d'esperienza da Almici che riscatta la prestazione con il Cosenza. Il Pordenone, soffrendo, arriva ad un passo dal clamoroso vantaggio con un'azione di Ciurria in fotocopia del gol col Perugia: la palla arriva in scarico a Semenzato che sfodera un sinistro a giro che esce di un soffio.

La partita di si conclude in pareggio; risultato giusto se si guarda alle azioni, ma assolutamente stretto per come é maturato. I risultati dagli altri campi però offrono un'altra occasione per il terzo posto, con lo Spezia che arranca come noi a forza di pareggi. Dietro torna in corsa il Cittadella a -2 dai Ramarri. A noi basterà un pareggio con una Cremonese già salva, ma perché non pensare ad una vittoria a fronte di uno Spezia che si troverà ad affrontare una Salernitana in trasferta obbligata a vincere e sperare nella buona sorte?

Manca poco al vero obiettivo di questo finale di stagione. La A é dietro l'angolo e tutti i nostri avversari sono stanchi, come noi. A differenza nostra, però, i nostri avversari non hanno la solidità tesseriana che ci contraddistingue. L'anno scorso collezionammo una striscia di pareggi e sole due vittorie nelle ultime dieci giornate, ma centrammo la promozione.

Tutti uniti alla ricerca delle glorie di Naon! Sarà bellissimo festeggiare la A a metà agosto!!

Forza Ramarri, Forza Neroverdi, Forza Forza Forza Pordenone!!"

Altre notizie
Martedì 29 settembre 2020
13:37 Esclusive TP Esclusiva TuttoPordenone.Com: è online DirettaSerieB scaricala sul tuo smartphone 08:19 Esclusive TP Lo Zoom di M. Mazzarella: "Sarebbe bello vedere la bandiera neroverde al Menti, Governo permettendo..." 08:18 In Copertina Pordenone Calcio: turnover neroverde in Coppa Italia 08:15 In Copertina Pordenone Calcio: Casarano primo avversario in Coppa Italia
Lunedì 28 settembre 2020
10:21 In Copertina Pordenone Calcio: ritorno allo stadio, la posizione dei Bandoleros e dei Supporters 10:12 In Copertina Pordenone Calcio: verso lo scambio Semenzato-Berra 10:08 In Copertina Pordenone Calcio: mercoledì esordio in Coppa Italia 10:05 In Copertina Pordenone Calcio, Camporese: "Seguiamo il Komandante!"
Domenica 27 settembre 2020
09:29 In Copertina Pordenone Calcio: mercato, si sblocca lo scambio Berra-Semenzato col Bari 09:24 In Copertina Pordenone Calcio, Tesser: "Prendiamo un punto in un campo difficile"
Sabato 26 settembre 2020
19:24 In Copertina Lecce-Pordenone, Bindi: "Vogliamo fare le fortune del Pordenone" 16:16 In Copertina Tante emozioni ma zero gol; Lecce-Pordenone 0-0, il tabellino 08:58 In Copertina Pordenone Calcio: Ramarri nella tana della Lupa silentina 08:57 In Copertina Lecce-Pordenone, arbitra Antonio Giua 08:52 In Copertina Pordenone Calcio: neroverdi e Lignano insieme per una nuova stagione di calcio e turismo 08:48 In Copertina Lecce-Pordenone, i convocati di mister Tesser 08:46 In Copertina Lecce-Pordenone, il prepartita di mister Tesser 08:08 Esclusive TP L'Angolo del Ramarro, nuova rubrica dedicata ai tifosi neroverdi (VIDEO)
Venerdì 25 settembre 2020
14:31 In Copertina Pordenone Calcio: svelata la nuova terza maglia 14:09 In Copertina Pordenone Calcio: il programma della 1° giornata di campionato