SEZIONI NOTIZIE

Pordenone Calcio - Lovisa: “Obiettivo 5mila spettatori alla Dacia Arena”

di Redazione TuttoPordenone
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Vedi letture
Foto

Ramarri sul quarto gradino a quota 6 insieme a Salernitana, Ascoli e Pescara a una sola lunghezza da Pisa e Perugia e a tre dalla sorprendente Entella che guida la classifica a punteggio pieno. Alle loro spalle squadre come Empoli, Crotone, Benevento, Chievo, lo stesso Spezia battuto (1-0) venerdì scorso, Venezia, Chievo, Frosinone (strapazzato, 3-0, all’esordio stagionale), Cittadella, Cosenza, Juve Stabia, Livorno (prossimo avversario all’Armando Picchi sabato alle 15) e Trapani. D’accordo, siamo appena alla terza di un percorso lungo trentotto tappe, ma questo non impedisce al popolo neroverde di manifestare sui social tutto il suo orgoglio. Del resto era difficile ipotizzare un inizio così positivo per Tesser i suoi ragazzi considerando anche la caratura degli avversari che il calendario ha riservato loro per le prime giornate del loro primo campionato di serie B. 

In altri tempi e altre categorie re Mauro avrebbe trattenuto a stento tutta la sua soddisfazione e si sarebbe lasciato andare a esternazioni atte a esaltare ulteriormente il suo popolo. Sul palcoscenico di serie B si presenta invece un Lovisa molto contenuto, vestito da pompiere.

“Restiamo tranquilli – ha invitato il numero uno neroverde intervenuto a Il13 dopo il successo sullo Spezia -; siamo solo all’inizio. Con gli spezzini, oltre a tutto, abbiamo patito anche momenti di sofferenza. La serie B – continua Lovisa – è un campionato lungo e difficile. Quello di quest’anno poi è il più forte ed equilibrato delle ultime edizioni. La cosa è stata sottolineata anche durante l’assemblea di Lega B della scorsa settimana. Ci sono tante squadre molto attrezzate. Il Pordenone? Noi – sottolinea – stiamo continuando il nostro percorso iniziato una dozzina d’anni orsono e cerchiamo di farlo nel miglior modo possibile. Aver cominciato bene la nuova stagione aiuterà la squadra a lavorare meglio”.

Più che sul valore dei singoli il buon avvio del Pordenone è stato costruito sulle prestazioni di squadra.

“Vero – concorda Lovisa -. Abbiamo messo insieme un giusto mix fra giocatori esperti e giovani rampanti. Venerdì mi ha impressionato notevolmente Di Gregorio che alla prima esperienza fra i nostri pali si è comportato molto bene. Nelle prime due ha fatto cose strabilianti Pobega. La cosa più importante però è che tutti i giocatori a disposizione del nostro mister, “vecchi” o giovani che siano, giocano per onorare al massimo la maglia che indossano”.

I dati delle presenze nelle prime due gare “interne” di campionato sembrano dare ragione a Lovisa che ha fortemente voluto portare la sua squadra di là de l’aghe. Al match d’esordio con il Frosinone hanno infatti assistito 3470 spettatori, a quello di venerdì scorso con lo Spezia 3175 (dei quali 1254 abbonati).

“Sono numeri confortanti – ha commentato Lovisa -. Al di là di quanti sono venuti alla Dacia Arena, mi ha colpito l’entusiasmo con il quale gli ultras hanno sostenuto la squadra dall’inizio alla fine. I giocatori in campi – parla con esperienza – hanno bisogno di sentire il calore dei tifosi sugli spalti. Sono convinto che i risultati positivi porteranno ancora più gente allo stadio. Non ho mai nascosto – ha concluso Lovisa – che il mio obiettivo è vedere almeno cinquemila spettatori alla Dacia Arena in occasione delle nostre gare interne”.

Per arrivare sempre più vicino all’obiettivo dei cinquemila fissato da re Mauro i ramarri dovrebbero fare il colpaccio all’Armando Picchi sabato. E’ per questo che i neroverdi, dopo aver cacciato i leoni ciociari di Alessandro Nesta e tarpato le ali agli aquilotti liguri di Vincenzo Italiano, stanno ora tessendo la rete con la quale catturare e mettere nel sacco anche le triglie livornesi di Roberto Breda.


Altre notizie
Domenica 20 Ottobre 2019
11:51 Altri sport Bibione Island Race MTB: Simone Cusin vince la 1 edizione 10:14 Roxy Bar - Sport Nord Est "Roxy Bar - Sport Nord Est", non perdete la puntata di stasera alle 19.00 con tantissimi ospiti in studio 10:00 Calcio a 5 Calcio a 5: Maccan Prata, travolto il Palmanova 7-1
Sabato 19 Ottobre 2019
18:06 In Copertina Juve Stabia-Pordenone, Caserta: “Sfatato il tabu' Menti” 18:01 In Copertina Juve Stabia-Pordenone, Tesser: “Siamo il Pordenone, siamo esordienti in B e siamo in linea con il nostro obiettivo: la salvezza.” 17:56 Calcio a 5 Calcio a 5: Martinel Pordenone C5, 8-4 al Sedico C5 al termine di una gara che regala spettacolo e goal 16:41 In Copertina Fatali ai Ramarri i primi 30 minuti; Juve Stabia-Pordenone 4-2 il tabellino 12:24 Atletica Marcia e Run. Arcadipane, Morassi e Pacella in doppio turno 09:26 In Copertina Juve Stabia-Pordenone, le probabili formazioni 09:23 In Copertina Juve Stabia-Pordenone, Tesser: "Vespe pericolose" 09:21 In Copertina Juve Stabia-Pordenone, i convocati di mister Caserta 09:17 In Copertina Pordenone Calcio: delegazione neroverde in visita alla Questura di Udine
Venerdì 18 Ottobre 2019
15:46 In Copertina Juve Stabia-Pordenone, i convocati di mister Tesser 14:59 In Copertina Pordenone Calcio: Nomago fornirà il servizio di trasporto della 1° Squadra del campionato di serie BKT 2019/20. 14:08 In Copertina Juve Stabia-Pordenone, Tesser: "Al Menti con importanti defezioni ma noi non vogliamo alibi" (VIDEO) 13:55 In Copertina Juve Stabia-Pordenone, Caserta: “Ramarri in salute ma per noi è importante vincere” 13:37 In Copertina Pordenone Calcio: stadio in città, sinergia col Comune per una soluzione 09:39 In Copertina Pordenone Calcio: programma gare dalla 13° alla 16° giornata Serie BKT 09:34 Calcio a 5 Calcio a 5: Maccan Prata, ancora il Palmanova ma a Vallenoncello 09:29 Altri sport Volley: Tinet Gori Wines Prata, esordio assoluto in A3 sabato al PalaPrata per i Passerotti